Il Digital Marketing e le Onlus: un mondo da scoprire

Sempre più spesso ormai sentiamo parlare del processo di digitalizzazione di tutto il sistema che ci circonda. Tutti noi siamo più o meno costretti a cavalcare l’onda della digitalizzazione. Si pensa che i giovani siano le persone più esperte, così immersi nel mondo dei Social Media e della comunicazione digitale, ma in realtà non sono gli unici: anche gli adulti sono coinvolti in questo processo e persinole persone più anziane, che sono costrette a cimentarsi con la messaggistica istantanea e con le videochiamate per rimanere in contatto con i propri famigliari, soprattutto se non possono uscire di casa e muoversi per svariati motivi.

Tuttavia questo processo di cui facciamo parte non ci coinvolge solo a livello individuale, ma anche a livello collettivo e si riflette in qualsiasi campo della nostra vita, primo fra tutti il contesto lavorativo.

Per questo motivo dunque molte aziende hanno già iniziato la loro trasformazione digitale. Quali sono le aziende coinvolte in questo cambiamento? Decisamente ogni tipo di azienda, comprese le Onlus.

Cosa sono le Onlus

Sentiamo parlare sempre più spesso delle Onlus attraverso i mezzi di informazione, ma non tutti ne conoscono il significato. Cosa si intende con questa parola? Si tratta di un'”Organizzazione non lucrativa di attività sociale”, ovvero di organizzazioni che operano senza scopo di lucro in differenti ambiti: assistenza sociale, sanitaria e socio-sanitaria; beneficenza; istruzione e formazione; sport dilettantistico; tutela, promozione e valorizzazione di patrimonio ambientale, storico e culturale; tutela dei diritti civili e ricerca scientifica di particolare interesse sociale. Basta considerare semplicemente questa definizione per capire che si tratta di un mondo incredibilmente variegato. Bisogna sottolineare in ogni caso che si tratta di enti che, grazie alle loro attività, hanno migliorato la vita di migliaia di persone. Per quanto concerne il loro rapporto con il mondo digitale, si è notato che le Onlus in alcuni casi fanno fatica ad avviare il processo di digitalizzazione. Ma perché dovrebbero pensarci? Dovrebbero farlo per farsi conoscere e per sensibilizzare più persone alla propria Mission, garantendo così un incremento dei fondi necessari alla loro sopravvivenza.

Nuovi strumenti da conoscere

Quali strumenti dovrebbero utilizzare? Il mondo del Digital Marketing è estremamente variegato ed è difficile spiegare in poche parole a quali metodi potrebbe ricorrere una Onlus per iniziare il processo di digitalizzazione di cui si parlava. Nel Web si possono trovare molte informazioni utili e pertanto un ente potrebbe pensare di iniziare questo processo autonomamente. Ma, essendo un mondo appunto estremamente vario e competitivo, la cosa migliore è affidarsi ad un team di esperti nel settore. Costoro infatti possono assistere l’ente in questione nelle varie fasi del processo, partendo dall’identificazione della Mission aziendale: una volta individuata, sarà possibile iniziare a digitalizzare l’impresa tenendo conto dei mezzi di cui dispone e individuando anche i possibili concorrenti. Sicuramente le tecniche del SEO (Search Engine Optimization), ovvero tutto ciò che concerne il miglioramento della visibilità sui motori di ricerca costituiscono una buona base di partenza per il processo di digitalizzazione. Un altro elemento importante, ad esempio per una gestione metodica e strategica dei Social Network, è lo storytelling, ovvero la capacità di raccontare storie, che permettano di mettere sempre in evidenza il fattore umano, fondamentale per qualsiasi organizzazione No Profit.

berna00 Autore